www.miglioribroker.it I gerghi del Forex

In questo articolo vi parleremo dei principi di base del mercato delle valute, cercheremo di spiegarvi la terminologia tecnica ed il suo significato.

LA VALUTA

Per tutti quelli che desiderano iniziare ad operare nel mercato del Forex attraverso l’utilizzo delle opzioni binarie devono sapere che uno dei principali elementi è la valuta quindi è necessario conoscere su cosa andremo ad operare.
Quindi partiamo dal dire che ogni volta che andrete ad operare con le valute lo farete acquistando una coppia contro l’altra come per esempio EUR/USD oppure EUR/JPY e così via, questa manovra viene chiamata “Cross” oppure “Cross valutario”.
Nel Forex esistono vari tipi di Cross, eccoli quì di seguito:

EUR/USD
Consiste nell’operare con l’Euro contro il Dollaro
EUR/JPY
Consiste nell’operare con l’Euro contro lo Yen
EUR/AUD
Consiste nell’operare con l’Euro contro il Dollaro australiano
EUR/CHF
Consiste nell’operare con l’Euro contro il Franco svizzero
EUR/GBP
Consiste nell’operare con l’Euro contro la Sterlina inglese
USD/JPY
Consiste nell’operare con il Dollaro americano contro lo Yen giapponese
USD/CAD
Consiste nell’operare con il Dollaro americano contro il Dollaro canadese
NZD/USD
Consiste nell’operare con il Dollaro neozelandese contro il Dollaro americano
GBP/USD
Consiste nell’operare con la Sterlina inglese contro il Dollaro americano
AUD/USD
Consiste nell’operare con il Dollaro australiano contro il Dollaro americano

Cercate di memorizzare queste sigle, è molto importante, con il tempo le riconoscerete in automatico.
Facciamo un esempio pratico per farvi capire meglio come avviene la negoziazione:
poniamo il caso che un trader voglia operare con il Cross EUR/USD e che questo sia quotato a 1,3501 in vendita e 1,3510 in acquisto, quindi potremo comprare 1 euro a 1,3510$ o vendere 1 euro a 1,3501.

LO SPREAD

Consiste nella differenza fra il prezzo di acquisto e quello di vendita ed è data dalla differenza del costo o della commissione che viene pagata al broker per effettuare l’ordine di scambio, nel caso dell’esempio precedente lo Spread è pari allo 0,0009.
Ricordate che lo Spread entra in gioco in ogni operazione che effettuerete quindi più valute negozierete e più il totale complessivo dello Spread inciderà come costo di gestione.

PIP

Consiste nell’unità di misura delle quotazioni del Forex, tornando sempre all’esempio precedente la differenza fra le due valute è pari a 9 Pip.

LEVA FINANZIARIA

Consiste nel fattore più incisivo nell’ambito Forex, è proprio questo fattore che fa la differenza fra un normale investimento ed uno che fa perdere o frutta.
Consentirà di vendere o acquistare un certo capitale di valuta (es. 10.000 EUR/USD) riuscendo a sfruttare soltanto una piccola parte di liquidità, per esempio una leva di 1:70 consentirà di guadagnare 1 euro come 70 euro.
Può essere utilizzato per guadagnare più in fretta ma tocca stare attenti perchè potrebbe anche farvi pure perdere più in fretta.
Comunque per ora vi sconsigliamo di usarla o al massimo iniziate a fare pratica con un conto demo cercando di accumulare la giusta malizia ed esperienza prima di operare in maniera seria.

fonte www.miglioribroker.it